Italiens Finanzminister Giulio Tremonti sprach in einer TV-Sendung über die Illuminati

Nel 2008 il ministro dell’Economia italiano Giulio Tremonti (già partecipante alle riunioni del Gruppo Bilderberg), in diretta polemica con Massimo D’Alema in trasmissioni televisive di punta come «Porta a Porta» e «Anno Zero» ha fatto delle dichiarazioni sorprendenti attaccando la globalizzazione e non solo. In particolare ha detto, fra l’altro :

A partire dalla fine degli anni Novanta, e poi in questo secolo, un gruppo diciamo di illuminati, banchieri diventati statisti, politici diventati pensatori economici, falsi profeti, hanno predicato i benefici, il mito del XXI secolo, la globalizzazione, la cornucopia, l’età dell’oro. Tutto si è basato sulla divisione del mondo, la divisione prima del mondo in due parti: l’Asia, produttrice di merci a basso costo, e l’America e l’Occidente, importatore e consumatore di queste merci a debito. Tutto è stato messo in piedi con la tecno-finanza, con le banche, che non hanno più fatto il mestiere antico che hanno sempre fatto le banche, prendere denaro sulla fiducia e prestare denaro a proprio rischio, hanno impacchettato i prodotti, li hanno venduti e li hanno ceduti a terzi. Il meccanismo della tecno-finanza, che ha finanziato la globalizzazione, è saltato. Non solo: non ha funzionato in sé. Non potevi fermare il mondo, ma non eri autorizzato. Solo dei pazzi illuminati – se vuole le dico anche i nomi italiani, ma è meglio di no – hanno pensato, governando gli anni Novanta e poi dopo, che il mondo potesse essere forzato: processi che avrebbero occupato giustamente decenni e decenni sono stati fatti in un decennio. Ma lei pensa che sia normale un mondo in cui, di colpo, un miliardo di persone, che stavano in Asia, passi dal circuito chiuso della loro vita al circuito aperto del mercato…
Non puoi fermare quel processo, ma puoi evitare che sia troppo accelerato. Un gruppo di pazzi illuminati, tra virgolette «gli Illuminati», che hanno governato il mondo dagli anni Novanta… il WTO [World Trade Organization], l’accordo mondiale che libera il mondo, è dell’aprile del 1994, a Marrakesh, in Marocco. C’era la terza via di Clinton, c’erano enormi interessi commerciali. In Italia, si candidava a governare… Bertinotti… Studia bene, predica bene, ma frequenta male. Gli Illuminati, che hanno determinato il mondo, sono nel suo governo. Per conto dell’Italia, erano Prodi, erano Ciampi, erano Padoa-Schioppa, erano il vicepresidente di Prodi, che era, in quegli anni, Veltroni. Se uno va a vedere gli scritti di questi signori sulla globalizzazione, sui benefici che avrebbe portato… Allora, non puoi fermare il mondo, ma devi evitare di accelerarlo troppo. La pazzia politica, di cui tutti negano la responsabilità, è stata di questa gente, in quegli anni, in quegli anni, e adesso arriva il conto…

In kurzen Worten sinngemäss: „Die Globalisierung ist ein raffiniert geplantes Geld- und Machtbeschaffungapparat für eine privilegierte Gruppe, genannt die Illuminati, umgesetzt und durchgesetzt mittels unserem Finanz- und Bankensystem und Politiker die nur Statisten sind. Ein zwar nicht aufhaltbarer evolutionstechnischer Prozess, aber ein Prozess, der auf natürliche Weise mehrer Jahrzehnte in Anspruch genommen hätte wurde von den Illuminati aus innerhalb eines Jahrzehnts vollzogen mit Konsequenzen, die jeder normale Bürger zu spüren bekommt.“

Italys minister of finance spoke during a much watched TV-show about the power of the Illuminati and and the globalization. These are incredible openly words from a minister of a country.

Hinterlasse einen Kommentar

Eingeordnet unter Interviews, Nachrichten

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden /  Ändern )

Google Foto

Du kommentierst mit Deinem Google-Konto. Abmelden /  Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden /  Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden /  Ändern )

Verbinde mit %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.